Meloni: andata e ritorno da Bruxelles

Dal 23 al 24 marzo si è svolto il Consiglio europeo. Sul successo o meno del vertice per l’Italia, ci sono ovviamente considerazioni contraddittorie.

🔷️ Abbiamo letto tutta la trascrizione della conferenza stampa, di ieri 24 marzo, del Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, al termine del Consiglio.
Domande su l’incontro con il Presidente francese Macron, la stabilitĂ  delle banche e Pnrr, i biocarburanti e le auto elettriche…
Ecco una sintesi di alcune domande e risposte.

đź”´ Presidente Meloni ci aiuta a capire come il Presidente della Bce, Christine Lagarde, ha inquadrato le turbolenze che ancora colpiscono il settore bancario?
âś… Dalla relazione della Presidente Lagarde non mi pare che ci sia particolare preoccupazione per un sistema i cui fondamentali sono oggettivamente stabili e solidi.
➡️ Sicuramente bisogna monitorare.
🔴 Presidente Meloni, come è andato il faccia a faccia con Macron dopo un periodo di rapporti non sempre facili?
âś… E’ stato un incontro molto lungo, molto ampio, anche di scenario sulla situazione sicuramente complessa nel quadro geopolitico che tutti viviamo.
➡️ C’è la volontĂ  di collaborare su materie che sono comunque di importanza strategica, sicuramente per l’Italia e per la Francia, penso alla questione migratoria sulla quale registro una grande disponibilitĂ  ad affrontare la questione in modo strutturale da parte del Presidente Macron.
🔴 Presidente Meloni, la battaglia sui biocarburanti è persa?
✅ No, la partita sui biocarburanti non è affatto persa.
➡️ Intanto è vinta la partita sulla neutralità tecnologica, cioè di stabilire il principio che, fermi restando i target che noi condividiamo, poi le tecnologie con le quali arrivare non devono essere imposte.
✅ Noi stiamo dimostrando come anche i biocarburanti rispettano le emissioni zero e quindi non c’è neanche bisogno di specificarlo tecnicamente.
➡️ Perché se la tecnologia risponde a quei target, quella tecnologia può essere utilizzata.
🔴 Presidente Meloni, se la Germania raggiunge il suo accordo, come pare sia imminente, l’Italia resta così al palo?
✅ No guardi, questa è una lettura secondo me imperfetta nel senso che la Germania lavora soprattutto per i carburanti chimici e vuole avere la certezza, che si facciano le verifiche necessarie.
➡️ Come noi chiediamo sui biocarburanti.
âś… Quindi tra noi e la Germania c’è piena intesa nel tentativo di dire che non c’è solo l’opzione dell’elettrico.
➡️ Ci sono altre opzioni, come l’idrogeno, biocarburanti, carburanti chimici.
➡️ La Germania ha tenuto questa posizione, noi abbiamo tenuto questa posizione, vediamo cosa accadrà.
🔴 Presidente Meloni, ci sono rischi sull’erogazione della prossima tranche del Pnrr?
âś… No, non vedo assolutamente rischi.
➡️ La Commissione europea apprezza molto il lavoro che sta facendo l’Italia da questo punto di vista.
đź”´ Presidente Meloni, volevo chiedere del nucleare: la posizione della Francia la condividete?
✅ Guardi, io condivido la posizione sulla neutralità tecnologica, quindi sì.
➡️ Penso che tutte le tecnologie che rispettano determinati target e che possono garantire gli obiettivi che l’Unione europea si è data debbano essere riconosciute.
➡️ Questo indipendentemente da quella che poi può essere la scelta italiana in tema di nucleare.
🔴 Presidente Meloni, qual è il problema maggiore dei motori a combustione dal suo punto di vista?
âś… Il problema è che non possiamo aiutare l’ambiente distruggendo le nostre industrie.
➡️ Quindi abbiamo bisogno di una stabilità tra sostenibilità ambientale, sostenibilità economica, sostenibilità sociale.

(by Sergio Criveller – 25/03/23)